ARTIGIANO DELL'ANTICO

    Simone Guarracino è un artigiano del legno e un artista nel restauro di mobili d’epoca.
    Qualcuno lo definirebbe un giovane maestro, con negli occhi la conoscenza di secoli di artigianato e nella stretta di mano la sicurezza che solo il duro lavoro sa dare.

    Nato da una famiglia di antiquari, Simone Guarracino cresce in una casa bottega fondata a Roma dall’intraprendente nonno Titì e gestita dalla madre e dalla nonna materna, che più volte negli anni lo incoraggeranno nel seguire la sua strada, quella del restauro di mobili antichi, punto di incontro tra arte e artigianato.
    Da giovanissimo ha la fortuna di partecipare a numerosi déballage marchand, le fiere dell’antiquariato francesi, dove si immerge curioso nell’universo di oggetti e mobili d’ogni epoca e provenienza, rimanendo affascinato dalla maestria delle finiture e dalla sapienza degli esperti espositori.
    Deciso a trasformare la sua passione in lavoro, durante il liceo frequenta un corso serale di specializzazione in Storia dell’arte e del mobile antico presso l’Istituto Quasar di Roma, e subito dopo, appena maggiorenne, affronta i primi interventi di restauro per l’antiquaria Anna Ringetti, un’altra delle figure fondamentali del suo iter lavorativo e artistico.
    Nel frattempo, presso la bottega d’antiquariato di famiglia, collabora attivamente nella selezione e nella compravendita di antichità, affinando la capacità di valutare a colpo d’occhio l’autenticità e il valore di oggetti e mobili antichi, oltre agli interventi di restauro necessari al loro ripristino.
    Poi viene il tempo dell’Accademia del Restauro presso Palazzo Spinelli a Firenze, il contatto con l’Alta Epoca e con il più elevato artigianato fiorentino.
    Qui Simone apprende l’importanza della tecnica e l’essenzialità della documentazione, che lo porterà prima a perfezionare il mestiere nelle botteghe di importanti restauratori nell’area di Cuneo e Torino, e successivamente lo spingerà ad assimilare i metodi di restauro inglesi.
    Un percorso iniziato con un semplice taglierino e della carta vetrata, proseguito con umiltà e dedizione,
    mobile dopo mobile, restauro dopo restauro, fino all’assegnazione di incarichi sempre più prestigiosi, e alla preziosa opportunità di poter intervenire su pezzi d’antiquariato di estremo valore artistico e commerciale.
    A Milano, dove ha sede l’attuale bottega, Simone Guarracino deve molto.
    La città gli ha rivelato un mondo di estimatori dell’arte antica e dell’arredamento di pregio, permettendogli di perfezionarsi nel restauro di diversi stili della scuola lombarda e di affermarsi come restauratore di mobili antichi di assoluta professionalità e competenza.
    Merito della qualità degli interventi eseguiti e di un’instancabile passione per il lavoro.